Ambiente: studenti in cattedra

Gravina 2020: la città che cambia
30/10/2019
AGGIORNAMENTO PERIODICO DELL’ALBO UNICO DELLE PERSONE IDONEE ALL’UFFICIO DI SCRUTATORE DI SEGGIO ELETTORALE.
01/11/2019

Ambiente: studenti in cattedra
Gli allievi dell’Ipsia interrogano gli amministratori comunali
Incontro in Comune per concordare iniziative unitarie in campo ambientale

Non c’erano registri da compilare, né voti da assegnare, ma per un giorno gli amministratori comunali sono tornati sui banchi. Interrogati in Ambiente dagli studenti, nel frattempo passati dietro la cattedra.

Il gioco di ruolo, con tanto di inversione delle parti, è andato in scena in mattinata, nei saloni del consiglio comunale. Da una parte, gli assessori al verde pubblico, all’ambiente ed al decoro urbano, rispettivamente Felice Lafabiana, Aldo Dibattista e Paolo Calculli. Dall’altra, gli allievi delle classi I A (settore produzione industriale e artigianale), I E (settore agricoltura) e I D (settore manutenzione e assistenza tecnica) dell’Ipsia “Galileo Galilei”, con i loro docenti impegnati in un percorso didattico che ha quali partner alcune delle associazioni ambientaliste organizzatrici, lo scorso 27 Settembre, della marcia per l’ambiente: SezioneAurea, Obiettivo Giovani, Multiverso.

Prima di procedere a verificare la preparazione degli assessori, studenti ed attivisti hanno tenuto una lezione pratica, evidenziando criticità e potenzialità registrate in città. Da qui anche una serie di proposte e suggerimenti, con la richiesta di poter contare su un maggior numero di cestini portarifiuti per le strade, una più incisiva pulizia delle stesse, l’eliminazione delle microdiscariche sorte in diversi angoli del centro urbano, ma pure una dotazione di borracce e l’installazione di una fontanella di acqua pubblica a scuola, così da poter azzerare l’uso di bottigliette in plastica e lattine. O ancora, l’invito a dotare le classi di pattumelle per la differenziata, ed a promuovere corsi informativi aperti a genitori e nonni, così da favorire la conoscenza delle pratiche del riciclo e del riuso. In cima ai pensieri anche la moltiplicazione delle aree verdi, attraverso la piantumazione di nuovi alberi o la creazione di polmoni alberati.

Assegnati i compiti, la parola è passata agli assessori. Calculli ha garantito il prosieguo dei corsi di formazione già avviati in fatto di differenziata, impegnandosi a far sì che tutte le aule, per come già accade in alcuni plessi, possano fare affidamento su pattumelle proprie, così da stimolare l’educazione alla differenziata. Impegni chiari anche in materia di repressione degli abusi e rimozione delle microdiscariche, oltre che a sostegno della fornitura di borracce (ad iniziare dai prossimi giorni, nelle scuole primarie) ed installazione di altri cestini. Per i fontanini, invece, assicurata la volontà di procedere in tal senso, sebbene previo accordo con la Città Metropolitana, depositaria di ogni competenza sugli istituti superiori. Quindi, alla lavagna è stato chiamato Dibattista, che, dal canto suo, ha giocato tra l’altro la carta delle domeniche senz’auto, annunciando che probabilmente già da fine Novembre, sia pur in via sperimentale, attraverso apposita delibera di giunta si disporrà la chiusura domenicale al traffico di diverse arterie del centro urbano, al fine di contribuire a migliorare la qualità dell’aria disincentivando l’uso delle auto. Lafabiana, infine, ha garantito disponibilità a proseguire con ancor maggior intensità nelle attività di piantumazione già intraprese attingendo al vivaio comunale, facendo propria la volontà dei giovani interlocutori di poter adottare un’area da adibire a spazio verde.

Domande chiare, risposte certe, infine certificate dalle parole del sindaco Alesio Valente, intervenuto a suggellare le intese raggiunte, condividendo l’idea di dar vita ad un tavolo di confronto permanente che, a partire dalle prossime settimane, si incaricherà di proseguire il confronto avviato ma anche – e soprattutto – di monitorare il rispetto degli impegni assunti. Dopo, sarà tempo di voti e pagelle.

Gravina in Puglia, 31 Ottobre 2019
Ufficio Stampa
Comune di Gravina in Puglia

ACCEDI AI SERVIZI