Volge al termine il Progetto Life

Fiera San Giorgio – 724° edizione – Bando Eventi
26/03/2018
Dal 9 Aprile in liquidazione i contributi per libri di testo
28/03/2018

Volge al termine il Progetto Life
Appuntamento al Museo Civico Archeologico il prossimo 28 marzo
A Gravina in Puglia l’evento conclusivo del piano di salvaguardia del Falco grillaio nella Murgia barese

Il Progetto Life “Un Falco per amico” in piena attività dall’estate del 2013, chiude in attivo con un evento conclusivo che si terrà a partire dalle ore 9.30, mercoledì 28 marzo 2018 presso il Museo Civico Archeologico, in piazza Benedetto XIII a Gravina in Puglia, comune capofila del piano di salvaguardia, tutela e monitoraggio del Falco Naumanni o Grillaio.

Un momento di sintesi e di confronto tra istituzioni, locali e regionali, cittadini ed alcuni degli incaricati delle azioni sul campo che esporranno alla cittadinanza gli esiti del progetto. La tabella di marcia prevede inoltre un rinfresco alle ore 13.00 e l’inaugurazione del nuovo “Info-centre” di via Pietro Micca 40, a Gravina in Puglia, alle ore 15.30. L’ “Info-centre” sarà a disposizione della cittadinanza per l’educazione ambientale e l’acquisizione di una maggiore conoscenza delle straordinarie emergenze naturalistiche del territorio murgiano. Ma il taglio dei nastri non finisce qui. A seguire difatti, è prevista la passeggiata esplorativa del nuovo percorso di Bird watching all’interno della gravina di Gravina, allestito per favorire l’osservazione naturalistica.

Una storia, quella del “Progetto Life” fatta di numeri in crescita e di collaborazione con i cittadini, aderenti all’iniziativa “Adotta un Grillaio”, che ha permesso l’installazione di nidi artificiali all’interno dei balconi e sui terrazzi delle case private.

Un altro importante tassello, che si va ad aggiungere al mosaico generale delle opere previste dal “Progetto Life” – realizzato grazie ai fondi dell’Unione Europea –  è stato quello del Centro Recupero Rapaci, presso l’Osservatorio faunistico regionale di Bitetto. Difatti proprio qui stati curati più di 1.200 esemplari di Grillaio, nelle stagioni riproduttive 2013-2017; mentre sono stati 35 i rapaci (25 in area di progetto e 10 nelle colonie di Monte Capodarso e Valle dell’Imera Meridionale in provincia di Caltanissetta) marcati con dispositivi GPS a zainetto, al fine di monitorarne le rotte migratorie intraprese a partire dalle colonie murgiane.

Motivo di orgoglio, è stato il coinvolgimento dei ragazzi delle scuole elementari e medie, sempre più partecipi alle azioni di sensibilizzazione della cittadinanza: “Siamo felici dei risultati ottenuti grazie a questo bellissimo progetto – ha commentato con soddisfazione il primo cittadino gravinese, Alesio Valente – che ci ha consentito di coinvolgere le scuole e quindi i più piccoli, in una serie di azioni volte all’educazione civica ed ambientale, compito che ci viene facilitato anche dalle attività come il Bird watching o l’Info-centre. Il falco Grillaio è a tutti gli effetti uno dei simboli più importanti del nostro territorio ed è un dovere custodire un pezzo della nostra identità di gravinesi”.

L’ingresso agli eventi in programma è libero e gratuito.

Gravina in Puglia, 27 marzo 2018

ACCEDI AI SERVIZI