Querce tagliate al bosco: intensificati i controlli

Appalto rifiuti: si va verso la firma
7 dicembre 2017
Contrasto alla povertà: contributi dal Comune
8 dicembre 2017

Querce tagliate al bosco: intensificati i controlli
Poco meno di una decina le piante abbattute senza autorizzazione

L’assessore Lafabiana ottiene rassicurazioni sul rafforzamento dei pattugliamenti

I Carabinieri del Corpo Forestale dello Stato hanno garantito un’intensificazione dei controlli all’interno del Bosco Difesa Grande. La rassicurazione è giunta in via ufficiale, in risposta alle sollecitazioni inoltrate congiuntamente dal sindaco Alesio Valente e dall’assessore al bosco, Felice Lafabiana. «Le allarmate segnalazioni ricevute in questi giorni – spiega l’assessore – ci hanno indotto ad ulteriori verifiche rispetto a quelle quotidianamente svolte. Da quanto appurato dall’ufficio ambiente e dalla Polizia Municipale, risultano essere state abbattute in totale senza autorizzazione poco meno di una decina di querce. Altre piante, invece, in numero ridotto, sono state o saranno sottoposte a taglio sulla base di specifica autorizzazione, per motivi di sicurezza legati al ripristino della vivibilità dell’area a seguito del tremendo incendio della scorsa estate». Ricostruita l’esatta dimensione del fenomeno, l’assessorato è andato oltre. «Insieme al sindaco – conferma Lafabiana – ci siamo attivati sollecitando maggiori controlli, aggiuntivi rispetto a quelli sin qui comunque garantiti dalla Polizia Municipale, che quotidianamente assicura un costante monitoraggio affidato ad una propria pattuglia». Le risposte non sono mancate: «Il Comando dei Carabinieri Forestali, come pure Carabinieri e Polizia di Stato – aggiunge l’assessore – hanno comunicato di aver pianificato un più intenso servizio di sorveglianza, specie nelle ore più a rischio, con l’intento di tutelare l’area boschiva da atti egoistici e criminali». Conclude Lafabiana: «Massima è l’attenzione dell’amministrazione comunale alle sorti del Bosco. Confidiamo che la collaborazione stretta con associazioni e movimenti possa tradursi anche in una maggior sensibilizzazione dell’intera collettività, affinchè cresca l’amore per l’ambiente».

Gravina in Puglia, 7 Dicembre 2017
Ufficio Stampa
Comune di Gravina in Puglia

ACCEDI AI SERVIZI