Parchi pubblici: al via l’installazione dei nuovi giochi

Il Comune si mette in sicurezza
6 novembre 2018
Giornata internazionale delle persone con disabilità: iniziative anche a Gravina
7 novembre 2018

Parchi pubblici: al via l’installazione dei nuovi giochi
Consegnati i lavori, cominciano i lavori di manutenzione
Avviata anche la progettazione per la Casa di Tarzan e le relative autorizzazioni

Al via i lavori di manutenzione e installazione di giostrine e giochi nei parchi pubblici. La conferma arriva dal Servizio Ambiente del Comune, chiamato a coordinare gli interventi deliberati dalla giunta municipale presieduta dal sindaco Alesio Valente. Definite le ultime formalità burocratiche, si è proceduto alla consegna dei lavori in favore della ditta aggiudicataria.
Diversi, e con tempistica differente, gli interventi programmati, per una spesa complessiva di circa 35.000 euro. Nel dettaglio: superata la fase di maltempo che per gran parte del mese di Ottobre ha impedito la realizzazione delle opere pianificate, da qui ai prossimi giorni si procederà all’installazione di nuovi seggiolini per le altalene dei parchi di San Sebastiano e di via Genova, come della trilena del parco Robinson. Inoltre, al parco Robinson ma pure al parco di piazza Immacolata avranno luogo la rimozione e sostituzione dei giochi a molla. A completare il quadro, l’installazione di un nuovo gioco universalmente accessibile al parco Robinson e di seggiolini inclusivi alle altalene di quelli di San Sebastiano e via Genova. Prevista invece al massimo per gli inizi di Dicembre la seconda fase dell’operazione, subordinata alla fornitura del materiale già ordinato dalla ditta affidataria. «Ai primi del mese prossimo – puntualizza l’assessore ai parchi, Felice Lafabiana – nuovi, ulteriori interventi saranno effettuati al parco Robinson, con l’installazione di un castello a due scivoli e la messa in opera della nuova piramide a corda». S’aggiungerà, nelle settimane seguenti, la Casa di Tarzan. «Come abbiamo già avuto modo di precisare – sottolinea Lafabiana – non sarà possibile la ricostruzione integrale dell’antica Casa che molti gravinesi ancora ricordano, ma si provvederà a creare una struttura che idealmente si richiami ad essa, nel rispetto delle normative oggi vigenti, alquanto rigorose e per molti versi restrittive». Una volta definita la progettazione dell’opera, sarà infatti necessario attivare le prescritte procedure autorizzative demandate alla competenza della Città Metropolitana in fatto di staticità e prevenzione sismica. In seguito si potrà passare alla fase esecutiva. «Stiamo traducendo in concretezza – chiosa l’assessore – gli impegni presi con la città. Vigileremo perché tutto proceda nel migliore dei modi, ma ci appelliamo al senso di responsabilità dei gravinesi: una volta rimessi a nuovo i giochi e le giostrine dei parchi, sarà importante assicurarne l’integrità e preservarli dai vandali, e per riuscire in questo è indispensabile la collaborazione dei cittadini. Confidiamo nella prevalenza del senso civico per garantire il diritto al gioco dei nostri bimbi».
Gravina in Puglia, 7 Novembre 2018

ACCEDI AI SERVIZI