Maurizio Lettieri
14 dicembre 2010
Giustiniani Vincenzo
14 dicembre 2010

Nato a Gravina nel 1913, capitano dell’esercito italiano durante la II Guerra Mondiale e decorato di medaglia d’oro al valore militare. (Scarica la Motivazione)

Durante la sua infanzia frequentò la scuola tecnica regia “Arcangelo Scacchi” e poi il Liceo Scientifico già intitolato allo stesso Scacchi. Dopo la licenza liceale si arruolò nell’esercito divenendo sottotenente di complemento in artiglieria. Entrò nell’Accademia di Torino ove conseguì il titolo effettivo di sottotenente, e dopo due anni quello di tenente. Giunse la disastrosa II Guerra Mondiale, a cui partecipò col grado di capitano, che onorò da valoroso insieme ai suoi soldati.

Morì proprio quando il peggio era finito, il 1943, colpito dal fuoco dei Tedeschi. Fu decorato, in vita ed in morte, con la medaglia d’oro al valore militare. La città lo ricorda con una scuola ed una via, ove abitò.

ACCEDI AI SERVIZI