Gravina in Puglia tra le eccellenze delle “100 mete d’Italia”

Incontro aperto verso il PUMS: “Quali connessioni tra Parco dell’Alta Murgia ed ambito urbano di Gravina?”
17 novembre 2017
Gravina contro la violenza di genere
25 novembre 2017

Gravina in Puglia tra le eccellenze delle “100 mete d’Italia”

Vinto il premio “Agrifoglio” per la produzione e valorizzazione di tipicità agroalimentari
Il Sindaco: “Un riconoscimento emblematico della nostra cultura e tradizione contadina”

Gravina in Puglia è tra le “100 mete d’Italia”, una cordata di eccellenze nei vari comparti della cultura, della tradizione, della innovazione, dell’enogastronomia e della ricostruzione in seguito alle calamità naturali. La città, insieme al grano e al vino fa quindi dell’ “Agrifoglio” il terzo elemento del suo stemma con l’omonimo premio, ritirato giovedì 16 novembre dal Sindaco Alesio Valente con l’Assessore alla promozione del settore agroalimentare Grazia Laico, durante una cerimonia tenutasi presso il Senato della Repubblica a Roma. “Per aver saputo mettere a frutto la terra, sfruttando le condizioni climatiche del territorio ed incentivato la produzione di tipicità agroalimentari”, viene spiegata così l’assegnazione del riconoscimento, indetto dall’editore Riccardo Dell’Anna che nel prossimo volume “100 mete d’Italia”, dedicherà uno spazio anche alla città dell’acqua e della pietra.  L’intento è quello di mettere in circolo uno scambio di idee virtuoso, collegando da nord a sud, diverse realtà territoriali promotrici di svariati progetti di sviluppo.

“Tra le migliaia di comuni candidatisi il nostro è stato l’unico, in terra pugliese, ad ottenere questo riconoscimento – ha commentato il primo cittadino Alesio Valente – questo premio è un riconoscimento per tutta la comunità gravinese, una comunità che nasce dalla terra, che ha sempre avuto una vocazione agricola. I prodotti agroalimentari di eccellenza sono il cuore pulsante della nostra tradizione ed giusto che vengano celebrati e soprattutto valorizzati”. Vincenti in altri settori, anche altri comuni pugliesi come Polignano, Maruggio, San Vito dei Normanni e Bitonto. A rincarare la dose di entusiasmo è pure l’assessore Grazia Laico: “Grande soddisfazione per questo traguardo. Gravina, candidata a questo premio come migliaia di altri comuni italiani, è stata scelta dall’ osservatorio delle eccellenze italiane con la sovrintendenza del comitato d’onore e rientrando di fatto nelle prime 100 mete d’Italia”. E aggiunge: “Questo premio è importante perché ci spinge a continuare un lavoro di promozione del comprato agroalimentare di eccellenza, che ci permette di concerto, di sviluppare l’economia e contemporaneamente di conservare l’artigianato locale e la tradizione gravinese”.

Gravina in Puglia 18/11/2017
L’Assessore per la promozione del settore agroalimentare
Grazia Laico

 

ACCEDI AI SERVIZI