Dall’Europa a Gravina: in città gli studenti Erasmus

AVVISO AD ASSOCIAZIONI NO PROFIT
9 aprile 2018
Xylella: monitoraggio preventivo anche a Gravina
10 aprile 2018

Dall’Europa a Gravina: in città gli studenti Erasmus
Ospiti dell’Ic “Santomasi-Scacchi” studenti di Olanda, Francia e Danimarca
Visita di sette giorni alla scoperta dell’habitat rupestre e delle tradizioni murgiane

Mancano solo gli spagnoli, trattenuti in patria da imprevisti organizzativi. I loro coetanei olandesi, danesi e francesi invece non hanno perso l’occasione. E domenica sera sono approdati a Gravina per un viaggio alla scoperta dell’habitat rupestre gravinese, delle meraviglie materane e delle ricchezze – anche enogastronomiche – di Puglia.

Loro sono gli studenti impegnati nel programma “Erasmus Plus”, ospiti dell’istituto comprensivo “Santomasi-Scacchi”, che con la dirigente Maria Silvana Mininni ha inteso proseguire, anche nel 2018, il cammino già da tempo intrapreso nel campo degli scambi culturali e della conoscenza delle lingue straniere. In 20, accolti nelle case degli studenti delle classi terze del “Santomasi-Scacchi”, insieme ai loro insegnanti hanno iniziato in mattinata la visita alla città. Accompagnati da Grazia Guglielmi, Tonia Masserio e Nicola Ventricelli, referenti del progetto, hanno fatto tappa in Comune, accolti dalla vicesindaco Maria Nicola Matera. E’ toccato a lei, anche in veste di delegata alla pubblica istruzione, non solo il saluto ufficiale e la consegna di tante Cola Cola (il fischietto tradizionale gravinese) in terracotta, ma pure dare risposta alle tante domande sui luoghi da visitare, sulla storia cittadina, sulle sue risorse culturali. Senza trascurare, va da sé, il tema dell’enogastronomia locale, ben nota anche oltre confine. Di tutto si farà tesoro nei giorni che verranno: fino a sabato la delegazione avrà modo di visitare Gravina, ma anche Matera e Taranto e poi – in collaborazione diretta proprio con il Comune – una serie di aziende dell’area murgiana, nell’ottica di quei processi di conoscenza e innovazione a base dei progetti di mobilità targati “Erasmus plus”. «Sentiamo il dovere di ringraziare le nostre scuole – ha detto l’assessora Matera – per la capacità di apertura al cambiamento che pongono in essere nella propria programmazione e nelle attività didattiche. Sosteniamo e sosterremo convintamente questo cammino, per favorire più stretti rapporti culturali con altre realtà europee e far conoscere sempre più nel mondo il fascino e le potenzialità del territorio gravinese». Una bellezza tutta da vivere, che sulle ali della primavera si schiude ora davanti agli occhi 20 giovanissimi arrivati da Copenaghen, Rotterdam e dalla normanna Villers-Bocage. Nei prossimi mesi, a partire saranno gli studenti gravinesi. Destinazione: Spagna e Olanda.

Gravina in Puglia, 9 Aprile 2018
Ufficio Stampa
Comune di Gravina in Puglia

ACCEDI AI SERVIZI