Cena sul ponte della gravina: il ricavato in beneficenza

Paolo Rumiz in visita a Gravina
9 settembre 2015
Il Comune di Gravina aderisce alla mobilitazione contro l’Imu agricola
16 settembre 2015

COMUNICATO STAMPA

Cena sul ponte della gravina: il ricavato in beneficenza
Gli incassi trasformati in buoni spesa per famiglie bisognose
L’assessore Lorusso: «Gesto nobile, espressione del volto solidale di Gravina»

Aggiungi un posto a tavola. Per tanti amici in più.
Fosse musica, sarebbe questo il ritornello che accompagnerebbe la decisione dell’osteria “La Murgiana”, una delle più rinomate di Gravina, di devolvere in beneficenza quanto ricavato dalla cena sul ponte della gravina, svoltasi ad agosto con gran successo di pubblico e di critica. Nei giorni scorsi, l’iniziativa s’è chiusa anche sul versante sociale, in linea con quanto sin dall’inizio programmato dallo chef Francesco Capozzo e dai suoi collaboratori: tendere la mano ai nuclei familiari in difficoltà economiche per il persistere della crisi o per la mancanza di lavoro. E così è andata: è stato proprio il professionista gravinese a far pervenire al Municipio i buoni spesa (una cinquantina per un importo complessivo di circa 1.000 euro) che adesso, a cura dell’ufficio servizi sociali, saranno consegnati alle famiglie bisognose già seguite dagli operatori dell’ente. «Un gesto nobile, che per la sua esemplarità non ha bisogno di molte parole per essere commentato», dice l’assessore alle politiche sociali Gino Lorusso. «A Capozzo ed alla sua équipe – aggiunge l’assessore – vanno tuttavia ringraziamenti pubblici per una serie di ragioni: per aver fatto rivivere il ponte in una nuova veste, per aver contribuito a far emergere l’identità di Gravina e, soprattutto, per aver aperto cuore e mente ai più deboli, in silenzio e con il loro impegno. La dimostrazione concreta dell’anima vera della nostra città».

in Puglia, 10 settembre 2015
Ufficio Stampa
Comune di Gravina in Puglia

ACCEDI AI SERVIZI